Prova a guardare questo video se hai coraggio. Ecco quello che la pubblicità non ti dice! (VIDEO)

Anche se sono tanti a sostenere che quello che mangiamo nuoce fortemente alla salute, nessuno fa niente per porre rimedio a questa situazione. Ci sono persino dei politici che rivelano la pericolosità di alcuni batteri e virus che potrebbero generare nel tempo delle grandi epidemie.

C’è chi parla di apocalisse antibiotica, sia dall’altra parte dell’Oceano con Obama, per esempio, sia in casa nostra con il ministro Lorenzin. Ormai è chiaro a molti che c’è un’emergenza. Tanti alimenti rischiano di contaminarsi ed altri lo sono già e finiscono comunque sui nostri piatti. Eppure, nonostante sia ormai un fenomeno più che palese, non si fa niente per evitare che la situazione degeneri e diventi un fenomeno incontrollabile.

Una cosa che potrebbe in qualche modo marginare il fenomeno? Fare più controlli soprattutto per quanto riguarda gli allevamenti del bestiame che finisce poi sulle nostre tavole: pare, infatti, che negli allevamenti intensivi finisce il 70% degli antibiotici prodotti nel mondo.

I danni nel tempo sono davvero ingenti. La nostra salute si danneggia per far circolare denaro. È davvero drammatico non credete? Gli annunci, le parole, le previsioni non bastano, servono provvedimenti concreti! La popolazione dovrebbe spingere per cercare di incrementare la sicurezza sulle tavole, in fondo, prevenire è meglio che curare.

Anche se sono tanti a sostenere che quello che mangiamo nuoce fortemente alla salute, nessuno fa niente per porre rimedio a questa situazione. Ci sono persino dei politici che rivelano la pericolosità di alcuni batteri e virus che potrebbero generare nel tempo delle grandi epidemie.

C’è chi parla di apocalisse antibiotica, sia dall’altra parte dell’Oceano con Obama, per esempio, sia in casa nostra con il ministro Lorenzin. Ormai è chiaro a molti che c’è un’emergenza. Tanti alimenti rischiano di contaminarsi ed altri lo sono già e finiscono comunque sui nostri piatti. Eppure, nonostante sia ormai un fenomeno più che palese, non si fa niente per evitare che la situazione degeneri e diventi un fenomeno incontrollabile.

Una cosa che potrebbe in qualche modo marginare il fenomeno? Fare più controlli soprattutto per quanto riguarda gli allevamenti del bestiame che finisce poi sulle nostre tavole: pare, infatti, che negli allevamenti intensivi finisce il 70% degli antibiotici prodotti nel mondo.

I danni nel tempo sono davvero ingenti. La nostra salute si danneggia per far circolare denaro. È davvero drammatico non credete? Gli annunci, le parole, le previsioni non bastano, servono provvedimenti concreti! La popolazione dovrebbe spingere per cercare di incrementare la sicurezza sulle tavole, in fondo, prevenire è meglio che curare.

Se anche tu vuoi prodotti più sani e sicuri, condividi l’articolo con i tuoi amici sui social che preferisci e continua a seguire la nostra pagina. Qui potrai trovare contenuti nuovi ed interessanti tutti i giorni.

loading...